Valutazione
5/5

Potrebbe interessarti

Pellegrinaggio a Lourdes 9-14 febbraio 2023

Hai intenzione di andare a Lourdes in gruppo? Di vivere un pellegrinaggio? In preparazione ai sacramenti? Per un tempo spirituale, tre o quattro giorni? Per fare esperienza di fraternitĂ ? Lourdes

Read More »
Due giorni di ritiro per i presbiteri di Ales-Terralba

Terminata la festa di Santa Mariaquas, patrona principale della nostra diocesi, Vescovo e clero si preparano – come tradizione – ad una Due Giorni di preghiera, aggiornamento e riflessione che quest’anno si terrà nella struttura residenziale di Vallermosa.

Questa è un’occasione propizia per la preghiera comune che favorisce e, per così dire, dà il tono alle nostre giornate le quali saranno dense di ascolto della Parola di Dio, conferenze, e confronto fraterno. Particolare rilievo sarà dato alla programmazione di massima del nuovo anno pastorale e orientamenti per le comunità credenti del territorio diocesano. Sono trascorsi cinque mesi dalla consacrazione e l’inizio del ministero pastorale del vescovo Roberto e, dopo le riflessioni che egli ha voluto tracciare in occasione della festa di Santa Maria Aquas e negli incontri personali con i sacerdoti, l’appuntamento residenziale di settembre segnerà un’immersione nel confronto e nell’ascolto reciproco. Lo stesso Vescovo ha chiesto a ciascun presbitero di garantire la presenza sospendendo, per quanto possibile, altri impegni pastorali. Le giornate sono in programma per il 26 e il 27 settembre e rientrano nel progetto generale della formazione permanente del clero. La prima meditazione è stata affidata a don Mario Vitali della diocesi di Velletri, mentre don Marco Pala e don Nicola Demelas, della nostra diocesi, ci offriranno alcune tracce di riflessione sull’enciclica di Papa Francesco Evangelii gaudium. Mons. Carboni traccerà alcune direttive per la vita diocesana precedute dalle sue impressioni sui primi mesi del suo ministero tra noi. Il confronto verterà in particolare, ma non solo, sulle Unità Pastorali, circa la loro attuazione, il cammino intrapreso finora ed eventuali ombre che dovranno essere evidenziate e riviste. Il confronto non potrà che essere fecondo e giovare all’intero presbiterio riunito. Anche i sacerdoti che, per età o salute, non potranno essere presenti fisicamente, sono invitati ad unirsi spiritualmente a noi particolarmente nella preghiera e nella celebrazione eucaristica, lo stesso ricordo spirituale è richiesto ai fedeli laici delle singole comunità. In questa maniera si vivrà un’autentica cominone di Chiesa riunita dallo Spirito Santo nella quale sacerdoti e fedeli si trovano attorno al Vescovo chiamato a guidare come pastore la vita diocesana. La Due-Giorni del clero si concluderà con la votazione per il rinnovo del Consiglio Presbiterale Diocesano.

[Don Roberto Lai N.C. n°17 – Anno21 (68)]

Lascia un commento