Comunicazione circa la ripresa delle celebrazioni della messa

Carissimi tutti, è con vera gioia che abbiamo accolto la buona notizia che tutti aspettavamo da tempo: la possibilità di riprendere le celebrazioni liturgiche con la partecipazione delle comunità cristiane. Si tratta di un momento importante in cui si fonde la gratitudine al Signore e quella verso tutti coloro che in questo tempo di pandemia, con diverse competenze e responsabilità a livello civile e religioso, hanno instancabilmente lavorato e lavorano per accudire i malati, organizzare tante situazioni di emergenza specialmente legate al tema del lavoro, aiutarci nella preghiera e la vita cristiana. Sappiamo che l’emergenza non è terminata, ma siamo chiamati a riprendere con prudenza, ma anche con rinnovata fiducia, il cammino della nostra vita di credenti e cittadini. Invito i parroci e i collaboratori parrocchiali, così come tutti i cristiani, a prendere visione delle indicazioni fornite in dettaglio dal Protocollo, circa la partecipazione alle celebrazioni liturgiche. Do il mio assenso perché i parroci valutino con i loro collaboratori l’opportunità di celebrare all’aperto, secondo quanto indicato nel n. 5.1 del Protocollo, curando la dignità del luogo e la liturgia, nel rispetto delle norme sanitarie. La collaborazione di tutti e la disponibilità ad affrontare anche qualche disagio, saranno importanti per salvaguardare la salute e anche una partecipazione orante alle celebrazioni. Chiedo ai parroci di far conoscere ampiamente le disposizioni contenute nel Protocollo. Affido tutti voi alla Madre del Signore, Maria Perché ci protegga con la sua presenza materna

 

+Roberto Carboni, Arcivescovo Amministratore Apostolico

Potrebbe interessarti

Agenda del Vescovo Roberto dal 20 al 29 giugno 2022

20: Udienze ad Oristano 21: Oristano, Incontro Uffici  pastorali diocesani, h. 10.30 24:   Sorradile: Pastorale del Turismo, messaggio al comparto Turistico – Oristano, Festa del Ss. Cuore di Gesù, 18.30 25:

Omelia del Vescovo Roberto per Corpus Domini 2022

Cari fratelli e sorelle, La Solennità del Corpus Domini, ci convoca stasera attorno al Signore Gesù, che si dà a noi nel pane eucaristico. È una grazia poter celebrare insieme

Lascia un commento