A Tuili smontato il retablo della Pentecoste: sarà restaurato a Tivoli

Il retablo della Pentecoste della chiesa parrocchiale di Tuili è stato spostato e trasferito nel laboratorio di restauro di Tivoli di Anna Paola Garberini.

Prosegue così la tutela delle pregevoli opere artistiche custodite nell’edificio sacro tuilese.

Dopo l’intervento dello scorso anno, che ha restituito colore e ha messo in sicurezza il retablo del Maestro di Castelsardo, giudicato il capolavoro della pittura sarda del 1500, ora tocca al polittico della Pentecoste.

Per l’intervento sono stati stanziati 13mila euro.

Il progetto è diretto dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e paesaggio per la provincia del Sud Sardegna ed è stato finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La restauratice Anna Maria Garberini, che si occuperà dei lavori, ha detto: “Cercheremo anche di scoprire qualcosa di più sull’aspetto artistico dell’opera”.

Soddisfazione è stata espressa dal vescovo di Ales-Terralba, padre Roberto Carboni, per l’avvio dell’intervento.

Potrebbe interessarti

Agenda del Vescovo Roberto dal 20 al 29 giugno 2022

20: Udienze ad Oristano 21: Oristano, Incontro Uffici  pastorali diocesani, h. 10.30 24:   Sorradile: Pastorale del Turismo, messaggio al comparto Turistico – Oristano, Festa del Ss. Cuore di Gesù, 18.30 25:

Omelia del Vescovo Roberto per Corpus Domini 2022

Cari fratelli e sorelle, La Solennità del Corpus Domini, ci convoca stasera attorno al Signore Gesù, che si dà a noi nel pane eucaristico. È una grazia poter celebrare insieme

Lascia un commento